Le reliquie di S.Elisabetta della Trinità alla Badia fiorentina

nov.
22

Du 22/11/2018 12h30 au 23/11/2018 07h00

La Badia Fiorentina
Via del Proconsolo, 50122 Firenze
50122 Firenze
France
Florence

Giovedì 22 novembre: "Un oceano in cui mi perdo e mi getto"

Giovedì 22 novembre, a partire dall'ora media (ore 12.30) fino al mattino di venerdì, saranno presenti in Badia le reliquie di Santa Elisabetta della Trinità ! In particolare: ore 18: Vespri & Messa con omelia-catechesi: " Inabissarsi in Dio " a seguire notte di Adorazione Eucaristica e, dalle 21 alle 22, Adorazione animata con lettura di testi di S. Elisabetta, musica e canti animati dai giovani. Elisabetta Catez, nacque nel 1880 a Camp d’Avor, presso Bourges. Nel 1984 la "mistica bambina" emise il voto di verginità. A 17 anni, sentendosi chiamata alla vita religiosa, chiese alla madre il permesso di poter entrare al Carmelo, ma questa le oppose un netto rifiuto, finchè non fu costretta a cedere ma a condizione che vi entrasse al compimento della maggiore età. Soltanto a 21 anni, poté entrare in monastero a Digione dove, al momento della vestizione, prese il nome di Suor Elisabetta della SS. Trinità. "Elisabetta", "casa di Dio", "della Trinità": fa del suo nome il suo progetto di vita; la sua missione: siamo chiamati, amati, abitati, dalla presenza di Dio Trinità , "i miei Tre", come li chiamava lei. I cinque anni della sua vita religiosa furono una continua ascesa verso Dio: già fortemente predisposta a considerare il suo cuore come il vero “cielo” dove Dio intrattiene rapporti d’amore con la sua creatura, visse come “lode di gloria” alla Trinità presente nell’anima, trovando nel mistero dell’inabitazione il suo “cielo sulla terra”, anche quando nel 1905 venne colpita dal morbo di Addison e sopportò i dolori fisici che le procurava per diventare «conforme alla morte di Cristo». Si spense il 9 novembre 1906, mormorando: "Vado all'amore, alla luce, alla vita". Fu beatificata il 25 novembre 1984 da Giovanni Paolo II ed è stata canonizzata da papa Francesco il 16 ottobre 2016. " Sento tanto amore attorno alla mia anima. È come un oceano in cui mi getto e mi perdo... Egli è in me e io in Lui. Non ho che da amarlo e da lasciarmi amare, ad ogni istante e in ogni cosa: svegliarmi nell’amore, muovermi nell’amore, addormentarmi nell’amore, con l’anima nella sua anima, il cuore nel suo cuore, e gli occhi nei suoi occhi... Se sapesse come sono piena di Lui !" (Lettera 146)

Source: openagenda.com


La Badia Fiorentina
Via del Proconsolo, 50122 Firenze
50122 Firenze
France


Nous avons temporairement désactivé la possibilité de naviguer vers les tags.